lunedì 18 ottobre 2010

Il libro più grande del mondo

Se mi regalassero un libro del genere, il libro più grande del mondo sarebbe un bel problema. 

Non solo non saprei dove metterlo in casa, ma soprattutto non saprei come farlo entrare… in casa. Dovrei abbattere le porte credo, ma dubito che basterebbe, non entrerebbe lo stesso. Non potrei neppure farlo passare dal terrazzo dopo averlo scaricato da un elicottero immagino. Fatica sprecata. Un librone di tre metri e zero sette per tre metri e quarantadue,  con un peso di tre quintali e mezzo è un’enormità per chiunque.  Il tutto addirittura realizzato per presentare la Mazda Verisa.  

Il libro, giapponese chiaramente, è composto di sedici pagine rigorosamente cartacee e necessita di almeno due persone per poterlo sfogliare. Al suo interno sono raffigurate immagine della natura e richiami al modello di auto sopra citato. È stato realizzato nel 2004 al momento non si sa di preciso che fine abbia fatto. è probabile che sia ben custodito in qualche palazzo o museo dove ben poche persone posso osservarlo e, perché no, sfogliarlo.

Be’ in realtà, per la precisione, ci sarebbe un “libro” ancora più grande, ma in questo caso si tratterebbe più che altro di una costruzione fatta con fogli di marmo e non di carta e quindi non so se è giusto classificarlo in questa serie di primati.

In ogni caso, il tempio libro si trova in Birmania e si tratta del Kuthodaw.


7 commenti:

  1. In effetti è un po' un problemino. Soprattutto poi doverlo anche sfogliare. Quando si dice: "la fatica della lettura"!
    Temistocle

    RispondiElimina
  2. Ma dove li trovi questi libri? :)

    Un bel record, comunque, difficile da battere...

    RispondiElimina
  3. @ Daniele: fortuna, soltanto la fortuna dei navigatori:-)

    RispondiElimina
  4. The Moon
    shines
    on a cat

    Meow

    As a native Swede, I am particularly proud of my love poetry suite Sonnets for Katie.

    My Poems

    My wallpaper art Babes!

    Sexuality introduces Death to Being; and indeed Life simultaneously. This is the profound Myth of the Eden. The work of the Serpent. Bringing us out of "blessed" Standstill. So, in contrast to the mindless pietism of vulgar Christianity, my personal "Christo-Satanism" should be given serious thought by the Enlightened Few, the Pneumatics, the 1% Outlaws. The Light Bringer must be rehabilitated, beacause if not, the All of it simply doesn't make sense: true Catholicism is necessarily Meta Catholicism.
    ...
    You can NOT enter black hole. It's impossible. This follows immediately from general relativity theory. Proof: for an object moving let' say (along a straight line) towards a black hole, for any arbitrarily chosen distance it has laid behind itself, the reaining distance is ifinite. CHALLENGE! To all physicists,cosmologists and mathematicians of theworld: disprove THIS if you can. I think not. (Even Stephen Hawking failed tho see the obvious!)you can. I think not. (Even Stephen Hawking failed to see the obvious!)

    My philosophy

    LE FRUIT DU CIEL

    Un orage nocturne illmuna maintenant l'Amazonie, franchis les Andes, envoya des jeux de cartes gigantesques et frappantes en bas à la Pampa –

    Puis: petit déjeuner à melon; café fumant!

    À la bague du cigare tu lis, étonné: GÉOGRAPHIE.

    My poetry in French:

    Poétudes

    Schwarzes Birne!
    Aufforderung zur Erotik.

    My poetry in German:

    Fremde Gedichte

    And, finally, I practise I Ching divination:

    ? I CHING !

    And: reciprocity: for mutual benefit, you will do me a favor promoting your own blog on mine!

    Yours,

    - Peter Ingestad, Sweden

    RispondiElimina
  5. Interessante. Pensare che a casa mia c'é chi si lamenta perchè occupo troppi spazi coi libri che compro. La prossima volta gli dico: ultimo libro che acquisto, e poi basta, e gli faccio vedere questa foto...

    RispondiElimina