giovedì 16 settembre 2010

Un bel racconto per farci un film

Al di là dei riferimenti al titolo del post, vi dico subito di stare tranquilli e di non alzarvi dalla sedia: non ho intenzione di fare una recensione cinematografica. Esistono blog che lo fanno in  maniera stupenda. Qualche esempio: Il blog sull'orlo del mondo, 31ottobre, Malpertuis, Midian, il blog di Davide Cassia e quello di  Giudappeso, soltanto per segnalare quelli dove ho letto qualche recensione  e che seguo da tempo naturalmente, (perdonatemi se non ho citato qualcuno).
Però i film li guardo anch’io e qualche settimana fa, stimolato da un post pubblicato sul blog di Elvezio Sciallis, mi sono rivisto “Shining”.
Non voglio parlare del film, l’ho visto parecchie volte d'altra parte. Infatti dopo un po’ che lo guardavo mi sono distratto e ho cominciato a pensare ai romanzi da cui sono stati tratti film e a fantasticare.
Chissà, mi sono chiesto, se un giorno qualche mio lavoro, riceverà questo onore: magari basterebbe avere la fortuna di  “spaccare” anche con un piccolo  racconto.
In fondo, navigando con la fantasia, mi sono ricordato che di storie brevi usate per la realizzazione di film ne esistono a bizzeffe, così eccomi a proporre un giochino alla maniera di Mike Buongiorno.
Conoscete i titoli originali dei quattro racconti seguenti di cui ho inserito gli incipit? 
E sapete quali film ne sono stati tratti?  Ne avete altri da segnalare e aggiungere?
Insomma di domande ce ne sono parecchie, ma per cominciare riconosceteli, anche uno alla volta ovviamente:

1 – «Ma qui fa sempre così caldo?» domandò il commesso viaggiatore. Si rivolse a tutti, sia a coloro che stavano al bancone, sia a quelli che sedevano ai tavoli malmessi nei separé addossati alla parete. Era un uomo grasso di mezza età con un bel sorriso, un abito grigio pieno di pieghe, una camicia bianca chiazzata di sudore, una cravatta a farfalla tutta floscia e un cappello di paglia.
«Solo d’estate» rispose la cameriera…

2 –  Aveva prelevato il prigioniero a Fort Huachuca poco dopo mezzanotte; e adesso, nella silenziosa foschia del mattino, erano arrivati a Contention. I due uomini a cavallo avanzavano lentamente, l’uno dietro l’altro…

3 – Appollaiato lassù, sulla scaletta del museo, Cliff Sutherland studiò attentamente ogni linea e ogni ombra del grande robot, poi si voltò e guardò pensieroso la fiumana dei visitatori che accorrevano da tutto il sistema solare per vedere con i loro occhi Gnut e la nave e per ascoltare ancora una volta la storia incredibile e tragica…

4 – Era quasi ora di pranzo  e tutti sedevano sotto il doppio telo verde della tenda della mensa facendo finta di niente.
«Cosa preferisce? Succo di limetta o spremuta d’arancia?» chiese Macomber.
«Succo di limetta con una spruzzata di seltz e un po’ di gin» gli disse Robert Wilson…

12 commenti:

  1. Azz, che figura.
    Non ne ho riconosciuto neanche uno.
    Un aiutino dalla regia?

    RispondiElimina
  2. @ Luca: questo post me lo hai ispirato tu con quel fantastico film che hai portato da Londra "Forbidden planet". Volevo fare un post con il solo terzo racconto, a proposito questa frase: "Klaatu, Barada, Nikto!" non ti dice nulla? ma mi sembrava troppo facile.

    L'ultimo è un racconto del mio scrittore preferito: un nobel ma di quelli tosti.

    Film, sui libri e sui racconti del primo ne hanno fatto un bel po'

    Bastano per ora? Più avanti, in caso di necessità aggiungo:-)

    Grazie della visita:-)

    RispondiElimina
  3. Confesso che neppure i suggerimenti mi sono d'aiuto... almeno l'area geografica di appartenenza?

    RispondiElimina
  4. @ Ariano: sono tutti autori americani
    Il nobel appartiene alla lost generation
    Uno scrive western e noir e gli altri due sono autori di fantascienza
    Solo l'autore di Western è ancora vivente: il mio nome è Valdez ha qualcosa a che fare:-)

    RispondiElimina
  5. Npon so i primi 2, ma:

    3 Addio al padrone (Farewell to the Master) di Harry Bates

    4 La breve vita felice di Francis Macomber ?

    RispondiElimina
  6. @ Daniele: Bene giusti! Bates ed Hemingway. Sai che film è tratto da "Addio al Padrone"?

    RispondiElimina
  7. Cercando su google ho trovato: " The Day the Earth Stood Still" :P

    RispondiElimina
  8. I must confess, sono talmente accecato dalla mia ignoranza da non vedere risposte di sorta. Ringrazio per la citazione e mi ritiro mogio mogio nell’ombra a lurkare le risposte esatte.

    RispondiElimina
  9. @ Daniele: l'ultimatum alla terra italiano xD

    @ Giuda figurati.

    Il film tratto dal primo racconto e del 2007 ed ha come protagonisti Nicholas cage e Jessica Biel

    Del western hanno rifatto il remake nel 2007, protagonista Russel Crowe

    RispondiElimina
  10. Ok,

    Next e Yuma.

    Yuma me lo sono perso...

    RispondiElimina
  11. Non c'è dubbio che avevamo visto grandi film del passato, ma ancora esiste la possibilità esiste,

    RispondiElimina
  12. Concordo Fandango promo code:-)

    grazie:-)

    RispondiElimina