mercoledì 11 agosto 2010

La clessidra d'avorio, di Davide Cassia e Stefano Sampietro, a settembre in libreria

Edizioni XII annuncia l'arrivo in libreria del sesto titolo della collana Mezzanotte.
Dal 10 settembre prossimo, infatti, sarà disponibile La clessidra d'avorio, di Davide Cassia e Stefano Sampietro, che arricchirà la collana con un viaggio avventuroso attraverso i secoli, alla ricerca di un importante oggetto alchemico, chiave per poter completare la Grande Opera.
L'ermetica copertina è opera, come per quasi tutte le ultime le pubblicazioni della casa editrice lecchese, del brillante duo Diramazioni

Un raffinato nobiluomo, un affascinante dongiovanni, un giovane soldato imperiale.
E un alchimista.
Un antico diario, un arcano sepolto nei secoli, un oggetto bramato da tutti.
E una partita a scacchi.
Da una Parigi reduce dal Terrore alla Venezia e fino all’Egitto d’epoca barocca, tra una Bologna odierna e la Roma contesa tra Vaticano e Napoleone, lungo quattro secoli per una sola ricerca: quella della clessidra d’avorio.

Gli autori.

Davide Cassia: nasce a Varese nel 1970; il suo esordio nel 2001 con il romanzo noir Morte di un perdente, è autore di romanzi e racconti che spaziano dall’avventura all’umoristico, passando per l’horror e il fantasy. Esperto di videogiochi, tra il 1999 e il 2004 ha collaborato con NGI Magazine, di cui è stato caporedattore. Con Edizioni XII ha pubblicato nel 2007 il thriller Inferno 17, e ha partecipato alle antologie TaroT – Ludus Hermeticus e Corti.

Stefano Sampietro: nasce a Como il 20 febbraio 1973. Dopo la Laurea in Economia, consegue il Dottorato di Ricerca in Finanza Matematica e diviene docente a contratto presso l’Università Bocconi, prima, e presso l’Università LIUC Carlo Cattaneo, poi. Suoi racconti sono stati pubblicati sulla rivista di fantascienza Futuro Europa (Perseo Libri), e nell’antologia Corti di Edizioni XII. La clessidra d’avorio è il suo primo romanzo.
Il titolo sarà presto disponibile in preordine scontato presso l'eshop di Edizioni XII.

2 commenti:

  1. E' da parecchio che sono incuriosito dai tomi delle Edizioni Xll,ma la mia ben nota pigrizia,unita al fatto che non mi fido molto a fare ordini in rete mi ha sempre trattenuto.
    Sono un retrogrado lo so e mi perdo così tante cose interessanti.
    Le Xll,ALIA ed altro.
    Sono molto contento quindi del fatto che adesso,sembrerebbe,che abbiano trovato un distributore anche in Veneto.
    Sopratutto perchè tanti amici che stimo collaborano con questo editore.E poi mi sa che sono prodotti di qualità come ARCHETIPI e via dicendo.
    Magari adesso sarò fortunato e potrei trovarli anche in una Feltrinelli,chissà...

    RispondiElimina
  2. Io, per ora, gli ordini della casa editrice Edizioni XII li faccio tramite bollettino postale. Il giorno dopo li ho in mano. Sono sempre rimasto soddisfatto ed è anche per questo che non ho problemi di sorta a consigliare i loro lavorili, proporre le loro news e a collaborare con questa realtà. Comunque si stanno diffondendo anche nelle librerie:-)
    :-)

    RispondiElimina